Sappi che non esiste una camera iperbarica affidabile in Papua, quindi nel caso di sindrome da decompressione (DCS), si renderebbe necessario il trasferimento a Bali o Manado. Pertanto, ti raccomandiamo di pianificare ogni immersione come un'immersione senza decompressione e di gestire attentamente il tempo sott’acqua.
Le linee guida che seguono vogliono ricordare a tutti i subacquei il modo migliore per immergersi in sicurezza e senza rischi nelle splendide acque delle isole Raja Ampat:

1) Tutti i subacquei devono essere addestrati e certificati da un'agenzia di addestramento internazionale riconosciuta e idonei ad immergersi fisicamente. Nella maggior parte dei casi, ai subacquei sarà richiesto di sottoporsi a una breve immersione di valutazione con il Dive Master. Questo non è solo per aiutare a capire l'abilità e il livello di esperienza del subacqueo, ma anche per fare un ripasso delle conoscenza e delle abilità chiave della subacquea, particolarmente utile per i subacquei che non si immergono frequentemente durante l'anno.

2) Ogni subacqueo (o, nel caso di minori, un genitore o un tutore legale) deve firmare un modulo di scarico della responsabilità prima di iniziare le immersioni nel parco. I regolamenti locali (Perbup 4/2011) richiedono che tutti i subacquei abbiano una copertura assicurativa che includa il costo delle spese mediche. Raccomandiamo la copertura fornita da Divers Alert Network (DAN).

3) Assicurati che il tuo equipaggiamento sia in buone condizioni e adatto alle condizioni in cui ti immergerai.

4) È tua responsabilità partecipare ai briefing prima delle immersioni e rispettare i limiti di profondità e le altre istruzioni del tuo dive master.

5) Potresti sperimentare correnti molto forti, tra cui anche correnti discendenti e vortici. Queste condizioni possono essere pericolose, in particolare per i subacquei inesperti. È tuo diritto e responsabilità rifiutarti di immergerti se ritieni che le condizioni siano al di là del tuo attuale livello di certificazione, formazione, esperienza o idoneità fisica.

6) Si raccomandano caldamente i computer subacquei personali, immergendosi in modo conservativo e non superando i limiti di tempo di "sosta di decompressione". I subacquei impegnati in immersioni ripetitive per più giorni dovrebbero essere particolarmente cauti. Assicurati di sapere come usare il tuo computer e capire il significato dei dati del display, degli avvisi e degli allarmi.

7) Evita immersioni ripetitive a profondità crescenti (profili inversi) e osserva almeno un intervallo di superficie di un'ora tra due immersioni ripetitive.

8) Fai sempre una sosta di sicurezza di 3-5 minuti ad una profondità di 4-5 metri alla fine di ogni immersione, a meno che il deterioramento delle condizioni del mare o altri fattori impongano che il fermo di sicurezza debba essere abbreviato o omesso. Per immersioni fino a profondità pari o superiori a 30 metri, si consigliano ulteriori soste profonde. Se il tuo computer subacqueo non fornisce indicazioni su come eseguire soste profonde di sicurezza, chiedi alla tua guida subacquea indicazioni e consigli.

9) Rimani idratato e non assumere alcol, droghe o caffeina prima di immergersi. Evita l'esercizio fisico intenso dopo l'immersione.

10) In caso di incidente o di emergenza, è responsabilità di ogni sub prestare assistenza a un altro subacqueo nella misura in cui l'allenamento, l'esperienza e l'idoneità fisica lo consentano, oppure avvisare il proprio dive master o un altro operatore subacqueo qualificato per prestare assistenza. Non intraprendere mai uno sforzo di salvataggio che mette a rischio te stesso o altri subacquei.

11) Non volare o salire a un'altitudine di 2500 metri o più entro 24 ore dall'ultima immersione. Si consiglia un intervallo di superficie più lungo dopo immersioni ripetitive per più giorni. I subacquei impegnati in immersioni ripetitive per più giorni dovrebbero considerare una pausa di 24 ore ogni 3 o 4 giorni.

 
 
0
 
Il tuo carrello è vuoto